Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per finalità tecniche e di statistica. Per la loro installazione non è richiesto il consenso, ma la invitiamo a consultare l'informativa qui disponibile, OK

Corte di Cassazione - Liceità del trattamento

Pubblicato il: 07 Ottobre 2020

Con ordinanza n. 19327 del 17 settembre 2020, la Corte di Cassazione ha ritenuto lecita la trasmissione di dati e informazioni relative ad un determinato immobile e alla sua regolarità edilizia e amministrativa, inviate dall'Ufficio Tecnico del Comune ad un Amministratore di Condominio che le ha richieste. Tale trattamento ha base giuridica in quanto la comunicazione è prevista da norma di legge o regolamento, come prescritto dal (previgente) art. 19 comma 3 del D.lgs 196/03. Inoltre la Suprema Corte ha specificato che tali informazioni erano già state oggetto di pubblicazione all'Albo Pretorio ed erano riferibili ad uno specifico immobile e non ad una persona fisica.

La Corte infine ricorda che le informazioni circa la regolarità amministrativa di un immobile o di un intervento edilizio, come conferma anche la Delib. del Garante per il trattamento dei dati personali 19 aprile 2007, n. 17, in tema di "Linee guida in materia di trattamento di dati personali per finalità di pubblicazione e diffusione di atti e documenti di enti locali"

Studio Legale Avv. Paolo Vicenzotto
Corso Garibaldi n. 4/G - 33170 Pordenone (PN)
Tel 0434.1856002
Partita I.V.A.: 01483140933 - Ordine degli Avvocati di Pordenone

Policy Privacy, Cookies | Credits